giovedì 4 luglio 2013

A chi pensa di no rispondo: sempre attuali. Le 22 Leggi immutabili del marketing.

Qualcuno le dimentica, qualcuno lavora nel marketing ma non le conosce, qualcuno pensa che siano superate. Per me? Sempre attuali e sempre brillanti:

"Le 22 immutabili leggi del marketing. Se le ignorate, è a vostro rischio e pericolo!" - pubblicato nel 1993, scritto da Al Ries e Jack Trout.

1) Legge della Leadership
E’ meglio essere il primo che il migliore. Nel marketing quello che conta è creare una categoria nella quale potete essere il primo. E’ più facile entrare nella testa della gente per primi che cercare di convincere qualcuno che il vostro prodotto sia migliore di quello che già consumano.

2) La legge della Categoria
Se non potete essere i primi in una categoria, inventatene una nella quale possiate esserlo. Quando siete il primo in una categoria promuovete la categoria. In sostanza non avete rivali. Chiedetevi in quale categoria siete i primi e non in che cosa il vostro prodotto sia migliore.

3) Legge della mente
E’ meglio essere il primo nella mente che sul mercato. Essere il primo nella mente è tutto nel marketing. Essere primo sul mercato è importante solo in quanto permette di entrare per primi nella mente.

4) Legge della percezione
Il marketing non è una guerra di prodotti: è una battaglia di percezioni. Non esistono prodotti migliori ci sono soltanto le percezioni nella mente
di clienti acquisiti o potenziali. La verità è relativa alla vostra mente.

5) Legge della focalizzazione
Nel marketing il concetto più potente è di essere titolari di un messaggio collocato nella mente del potenziale cliente. Un azienda può avere un successo incredibile se riesce a impadronirsi di una parola nella testa di un cliente potenziale. Una parola semplice.

6) Legge dell'esclusività
Due aziende non possono possedere la stessa parola nella mente del cliente potenziale. Quando un concorrente possiede una parola o una posizione nella mente del cliente è sciocco cercare di impadronirsene.

7) Legge della scala
La Strategia da usare dipende dal gradino che occupate sulla scala. Nella loro mente i potenziali clienti generano una gerarchia che usano per prendere le decisioni. La strategia dipende dal gradino che occupate sulla scala.

8) Legge del dualismo.
A lungo andare ogni mercato diventa una gara a due. All’ inizio una nuova categoria è una scala con molti scalini. Un pò alla volta diventa un affare a due pioli.

9) Legge dell'opposto
Se mirate al secondo posto la vostra strategia è determinata dal leader. Quando il leader è forte un buon numero due ha l’opportunità di capovolgere la situazione. Scoprire l’essenza del leader e presentarsi con l’esatto contrario. Non cercare di essere meglio ma diversi.

10) Legge della divisione
Con il tempo, una categoria si dividerà e diventerà due o più categorie. Una categoria debutta come entità singola, col passare del tempo la categoria si scompone.

11) Legge della prospettiva
Gli effetti del marketing si manifestano in tempi lunghi. Gli effetti a lungo termine spesso sono l’esatto contrario di quelli a breve.

12) Legge dell'estensione di linea
La pressione a estendere il valore del marchio è irresistibile . Un giorno un azienda è focalizzata su un prodotto altamente redditizio, il giorno dopo è schiacciata su molti prodotti e comincia a perdere denaro.

13) Legge del sacrificio
Per avere una cosa dovete rinunciare a qualcos'altro  E’ il contrario della legge precedente. Se volete avere successo oggi dovete rinunciare a qualcosa. Tre le cose da sacrificare: la linea prodotti, il target market e il cambiamento continuo.

14) Legge delle caratteristiche
Per ogni caratteristica e attributo ce n’è uno contrario altrettanto efficace. La parola chiave è contrario! Simile non va bene.

15) Legge della sincerità
Quando ammettete un aspetto negativo il cliente potenziale ve ne attribuirà uno positivo. Uno dei modi più efficaci di entrare nella mente del cliente è quello di ammettere per primi un aspetto negativo e poi girarlo.

16) Legge dell'eccezionalità
In ogni situazione sarà una sola mossa a dare risultati rilevanti. La storia insegna che l’unica cosa che funziona nel marketing è il colpo eccezionale, audace.

17) Legge dell'imprevedibilità
A meno che non siate voi a scrivere i piani per la concorrenza, non potete prevedere il futuro.

18) Legge del successo
“Il successo conduce spesso all'arroganza e l’arroganza al fallimento”.

19) Legge del fallimento
“Il fallimento è da tenere in considerazione e bisogna accettarlo”;

20) Legge della notizia sensazionale
“Spesso la situazione reale è l’esatto contrario di quello che riferisce la stampa”;

21) Legge dell'accelerazione
“I programmi efficaci non si basano sulle mode del momento ma sulle tendenze”;

22) Legge delle risorse
“Senza un adeguato investimento, un’idea non potrà decollare”. 

Nessun commento:

Posta un commento